Lichen sclerosus – come trattarlo e conviverci

Ultimo aggiornamento: 1/11/2022

Se soffri di lichen sclerosus - o lichen scleroatrofico, questa malattia può intaccare la tua salute generale. Sospetti di avere il lichen scleroatrofico?

Qui di seguito puoi leggere di più su questo tipo di malattia, su come si presenta, come prendertene cura e come trattare le zone della pelle colpite.

Letto da Anne Thestrup Meimbresse

Anne, Farmacia di Varde, Danimarca
Anne ha conseguito un Master in Farmacia presso l'University of Southern Denmark e lavora come farmacista presso la farmacia di Varde da diversi anni, consigliando sia i clienti che i medici sull'uso corretto dei prodotti medicali. Qui puoi vedere il profilo di Anne.

Cos'è il lichen sclerosus?

Il lichen sclerosus è una malattia rara della pelle che provoca alterazioni cutanee intorno all'ano e ai genitali. È una patologia autoimmune, il che significa che il tuo sistema immunitario va ad attaccare il tuo stesso corpo.

Nella maggior parte dei casi questa malattia della pelle dura per tutta la vita, il che vuol dire che non può essere curata, ma solo trattata. Il lichen sclerosus è conosciuto con il nome popolare di lichen scleroatrofico.


Chi viene affetto da lichen sclerosus?

In linea di principio, chiunque può soffrire di lichen scleroatrofico, compresi uomini e bambini (più frequente nel sesso femminile). Tuttavia, in genere, sono le donne a soffrire maggiormente di lichen sclerosus, durante e dopo la menopausa.

I pazienti bambini o giovani affetti d questa malattia sono solo circa il 10%. In generale, non si sa con precisione quante persone abbiano il lichen sclerosus. 

Kit di 3 prodotti per l’igiene intima in caso di Lichen Sclerosus

Prodotti intimi lenitivi che si prendono cura della pelle affetta da prurito e dolore

€29,99

Qual è la prognosi per il lichen sclerosus?

Il lichen sclerosus non è pericoloso e non viene trasmesso durante l'attività sessuale o tramite contatto. In rari casi, però, il lichen scleroatrofico può evolversi fino a diventare cancro della pelle o cancro delle mucose, sebbene ciò avvenga in meno del 5 % dei casi.

È importante diagnosticare il lichen sclerosus il prima possibile, per avere un trattamento e una prognosi migliori. Questo è anche il motivo per cui ai pazienti con lichen sclerosus vengono offerti controlli medici annuali, per scoprire un eventuale cancro non scoperto.

Quando i bambini hanno il lichen sclerosus, questo si presenta spesso in maniera più lieve e meno fastidiosa che negli adulti. Molti bambini, addirittura, ne guariscono.


Come si prende il lichen sclerosus?

Non c'è un motivo chiaro per cui alcune persone contraggono il lichen sclerosus. In alcune famiglie, sembra che la malattia sia correlata ad altre malattie autoimmuni come, ad esempio, le malattie metaboliche.

Il lichen scleroatrofico è causato da un "errore" nel sistema immunitario, che produce erroneamente anticorpi contro i tessuti del suo stesso corpo.


Quali sono i sintomi del lichen sclerosus?

Comunemente, il lichen sclerosus appare sotto forma di macchie bianche sulla pelle intorno all'ano e ai genitali.

Di solito, questi cambiamenti della pelle sono accompagnati da prurito e dolore. Dopo un po' di tempo, la pelle tende a diventare ancora più bianca, più sottile e rugosa. Questo può scatenare dolore durante i rapporti sessuali.

I cambiamenti della pelle dovuti al lichen sclerosus possono anche portare i tessuti a restringersi, causando una compressione della vagina. La malattia, però, non si diffonde alla vagina stessa. Alcuni pazienti riscontrano anche chiazze di pelle con un colore che cambia da bianco a grigio.

Un forte prurito è il sintomo più comune della malattia e questo può diventare così intenso da disturbare il sonno. Il prurito, di solito, viene accompagnato da una sensazione di bruciore, ma grattarsi potrebbe ferire la pelle già delicata dell'area interessata.

Se il lichen sclerosus si presenta sulla pelle intorno all'ano, si rischia di avere problemi di stitichezza o di evacuazione delle feci, in parte perché questo risulta doloroso e in parte perché l'ano potrebbe essere ristretto.

Se hai sintomi di incontinenza, è importante utilizzare assorbenti per incontinenza e non il tipo che si usa per le menstruazioni, poiché questi ultimi creano un ambiente stretto e chiuso nell'area interessata.


Come si può trattare il lichen sclerosus?

Come accennato in precedenza, il lichen sclerosus è una malattia della pelle che richiede trattamento, ma che non ha cure conosciute. Infatti, questa viene definita come malattia cronica, ma può essere stabilizzata in modo che rimanga il più possibile in fase inattiva.

Il lichen scleroatrofico viene spesso confuso con un'infezione micotica. Tuttavia, i trattamenti per i funghi non hanno alcun effetto sul lichen sclerosus. Se noti cambiamenti nella pelle intorno all'ano e ai genitali, il tuo medico può aiutarti a  capire il problema, prelevando un campione di tessuto e controllando che i cambiamenti cutanei siano dovuti al lichen sclerosus.

Non esiste una cura in grado di curare la malattia, ma il trattamento può alleviare il disagio e impedire che il lichen scleroatrofico si diffonda ulteriormente. Per questo, è importante intraprendere un trattamento il più presto possibile.

Il trattamento andrà a:

  • mitigare i sintomi e il disagio.
  • prevenire la formazione di tessuto cicatriziale.
  • prevenire ulteriori cambiamenti nella pelle e nelle cellule, i quali potrebbero evolversi in cancro della pelle.

Qui di seguito puoi leggere di più sui diversi tipi di trattamento possibili.

Trattamento con creme e oli

Il trattamento del lichen sclerosus può consistere in una pomata che contenga almeno il 70% di grasso, e che sia priva di profumi o altre sostanze allergizzanti. La pomata può anche essere alternata con un olio per bambini.

Utilizzane una quantità della grandezza di un fagiolo. Applica la sostanza scelta sull'area interessata almeno due volte al giorno e cerca di alternare tre tipi diversi di creme o pomate.

Trattamento con medicinali

Il lichen scleroatrofico viene spesso trattato con una forte pomata medica che viene prescritta dal dottore. 

Trattamento laser 

Il lichen sclerosus può causare graffi e crepe sulla pelle, che in alcuni casi non riescono a guarire facilmente. In questo caso, un trattamento laser potrebbe essere la soluzione giusta.

Il laser è un tipo speciale di luce concentrata dai raggi paralleli intensificati, che riesce a penetrare in profondità nella pelle. I raggi laser aumentano la circolazione sanguigna e stimolano le singole cellule, potenziando i loro naturali meccanismi di riparazione. Questo aiuta ferite e crepe a guarire meglio e più velocemente.

Il trattamento laser è indolore e al massimo si avverte un piccolo pizzicore. Il trattamento laser dura circa dieci-venti minuti e, di solito, viene effettuato una volta alla settimana per sei-otto settimane.

Come gli altri trattamenti, questo non è una cura al lichen sclerosus, ma ne allevia sintomi e disagio.

Consulta sempre il tuo medico se hai dubbi sulla validità di questo trattamento.

Trattamento chirurgico

Nella maggior parte dei casi di lichen sclerosus non è necessario sottoporsi a un'operazione. Tuttavia, se si ha una costrizione pronunciata della vagina o dell'ano, una procedura chirurgica può aiutare a riportarli alla loro apertura regolare. 

Di nuovo, questo trattamento è correttivo ma non rappresenta una cura.


Trattamenti integrativi con gel e creme

La cosa migliore è mantenere sempre l'area affetta da lichen sclerosus idratata e nutrita, in modo che la pelle risulti il più elastica possibile.

A questo proposito, puoi utilizzare Femi Daily di Australian Bodycare, il quale è un gel per la cura quotidiana delle parti intime. Femi Daily è efficace contro prurito, pelle secca e irritazioni, avendo allo stesso tempo un effetto antibatterico.

Femi Daily è un gel a base d'acqua senza ormoni, che previene e allevia il disagio intimo. Il Tea Tree Oil antibatterico tiene sotto controllo i batteri, senza disturbare la flora batterica naturale nella delicata area intima. Gli ingredienti emollienti del gel prevengono la secchezza e idratano la pelle tutto il giorno.

Applica Femi Daily una o due volte al giorno, lasciandolo asciugare prima di rivestirti. Il gel non va risciacquato.

Puoi integrare l'uso di Fami Daily con Barrier Cream, che si prende cura efficacemente della pelle sensibile. La crema barriera protegge e lenisce la pelle delicata e irritata e forma una barriera protettiva contro gli agenti irritanti esterni.

Sia il gel che la crema sono dermatologicamente testati, e ciò garantisce che siano delicati sulla pelle, anche quella estremamente delicata.

Kit di 3 prodotti per l’igiene intima in caso di Lichen Sclerosus

Prodotti intimi lenitivi che si prendono cura della pelle affetta da prurito e dolore

€29,99

5 buoni consigli per convivere con il lichen sclerosus

Vivere con il lichen sclerosus può essere difficile, ma seguendo dei buoni consigli - oltre ad usare medicazioni e creme - puoi tenere sotto controllo i sintomi e il disagio. 

Per esempio, questo si applica a:

  • Dieta 
  • Abbigliamento
  • Igiene
  • Assorbenti e mestruazioni
  • Attività ricreative

Consigli sull'alimentazione

Questi dieci consigli generali sulla dieta ottimale assumono un'importanza maggiore quando si ha una malattia autoimmune come il lichen sclerosus. Le raccomandazioni di base sono:

  • Avere una dieta variata (ma non troppo) – e fare attività fisica ogni giorno
  • Mangiare frutta e verdura
  • Mangiare pesce
  • Mangiare pane integrale
  • Mangiare carne e prodotti a base di carne magra
  • Mangiare latticini a basso contenuto di grasso
  • Ridurre i grassi saturi 
  • Ridurre i cibi salati
  • Ridurre i cibi zuccherati
  • Bere tanta acqua

Consigli sull'abbigliamento

Assicurati che i tuoi pantaloni e la tua biancheria intima non siano attillati. Indossare perizomi può esacerbare il problema, quindi evita di indossarli, se soffri di lichen sclerosus. Evita la biancheria intima in nylon e scegli, invece, modelli in seta o cotone. Se possibile, indossa biancheria senza cuciture, per evitare di irritare le aree già sensibili.

È anche bene evitare di usare ammorbidenti e detersivi con profumo per il lavaggio della biancheria intima.

Assicurati di arieggiare abbondantemente le aree affette da lichen sclerosus e prova anche a dormire senza mutande. Questo può aiutare il tuo processo di guarigione.

Consigli sull'igiene personale

Se hai il lichen sclerosus, devi anche prestare attenzione all'uso di acqua e sapone. L'acqua può seccare la pelle, il che non è consigliabile, dato che la pelle è già secca e delicata.

Lava la zona interessata solo una volta al giorno, preferibilmente utilizzando acqua tiepida e non calda.

Evita di immergerti nella vasca da bagno, di usare salviette umidificate, profumo, sapone e di depilare le parti intime. Anche il sapone può irritare la pelle, quindi cerca di evitalo per l'igiene intima. Prova ad applicare un olio sulla pelle, prima di fare il bagno, così da proteggerla.

Consigli su assorbenti e mestruazioni

Quando hai le mestruazioni, evita di usare assorbenti e salva slip. Questi, infatti, rischiano di occludere l'area eccessivamente, andando a creare un ambiente intimo chiuso.

Ti consigliamo, invece, di utilizzare una coppetta mestruale, perché questa non rischia di produrre lo stesso ambiente chiuso.

Consigli su come affrontare le attività ricreative 

Il lichen scleroatrofico può essere d'intralcio quando vai in moto, in bici o nuoti.

Puoi utilizzare un sellino specificamente sviluppato per le donne per alleviare il fastidio. In qujesto tripo di sellinoi, di solito, c'è uno spacco, il che lo rende cavo nel mezzo. Se vai a cavallo, puoi anche provare a usare una sella da equitazione in gel, che può anche essere raffreddata prima dell'uso.

Per proteggerti dall'acqua con cloro, usa un lubrificante a base di silicone prima di tuffarti in piscina. 

Kit di 3 prodotti per l’igiene intima in caso di Lichen Sclerosus

Prodotti intimi lenitivi che si prendono cura della pelle affetta da prurito e dolore

€29,99