Vaginosi batterica – squilibrio nelle parti intime

Ultimo aggiornamento: 24/1/2022

La vaginosi batterica è comune, ed è causata da uno squilibrio nelle parti intime. Questa condizione può essere prevenuta e trattata con un gel o degli ovuli vaginali. Leggi di più in questo articolo.

» Vai direttamente al trattamento

Letto da Anne Thestrup Meimbresse

Anne, Farmacia di Varde, Danimarca
Anne ha conseguito un Master in Farmacia presso l'University of Southern Denmark e lavora come farmacista presso la farmacia di Varde da diversi anni, consigliando sia i clienti che i medici sull'uso corretto dei prodotti medicali. Qui puoi vedere il profilo di Anne.

Cos'è la vaginosi batterica?

La vaginosi batterica non è una malattia a trasmissione sessuale, ma è il nome che viene dato al disturbo che va a modificare l'equilibrio della flora batterica della vagina. Le abitudini sessuali possono giocare un ruolo importante nell'insorgenza della vaginosi batterica.

Questa condizione è diffusa tra le donne di età compresa tra i 15 e 50 anni, e il 15-30% riscontra che questa si ripresenta, dopo che l'ha avuta la prima volta.

3 prodotti contro il fastidio intimo

Cura dell'igiene intima per prevenire secchezza, cattivo odore, prurito o altri fastidi intimi

€29,99

Perchè soffri da vaginosi batterica?

Vieni affetta da vaginosi batterica poiché i lactobacilli normalmente presenti nella tua vagina scompaiono. Questi vengono sostituiti da altri batteri, che vanno a diffondersi nelle parti intime.

Questi batteri vengono anche trovati normalmente nella vagina, ma in numero minore rispetto a quelli che si trovano quando è in corso una vaginosi batterica.

Uno di questi batteri è la Gardnerella vaginalis, e la condizione viene a volte chiamata anche vaginosi da Gardnerella.

La proliferazione aumentata di questi batteri fa si che vengano rilasciate delle sostanze chimiche dall'odore forte, che possono risultare in uno spiacevole odore di pesce.

La vaginosi batterica compare soltanto nelle donne che hanno membrane mucose stimolate dagli estrogeni, il che vuol dire solo le donne che si trovano in età mestruale.

Non conosciamo le ragioni per le quali alcune donne sviluppano vaginosi batteriche, ma un'attività sessuale frequente potrebbe scatenare questa condizione. Altri possibili fattori potrebbero essere un nuovo partner, rapporti sessuali tra donne, l'avere partner diversi ed effettuare lavande vaginali. 


Sintomi della vaginosi batterica

I sintomi della vaginosi batterica includono le perdite vaginali, che appaiono grigiastre o gialle, a volte schiumose. Queste perdite sono diverse da quelle dovute a infezioni vaginali da funghi (micosi vaginale), che producono una perdita bianca e più simile al formaggio in fiocchi.  

Le perdite possono variare leggermente durante il ciclo mestruale, e peggiorano dopo l'attività sessuale. L'odore è caratteristico e rimanda a quello di pesce. Potrebbero anche presentarsi bruciore o pizzicore associati con la vaginosi batterica. 

3 prodotti contro il fastidio intimo

Cura dell'igiene intima per prevenire secchezza, cattivo odore, prurito o altri fastidi intimi

€29,99

Come puoi testarti per la vaginosi batterica?

Le perdite e l'odore associati con con la vaginosi batterica sono particolari, abbastanza particolari per far si che un dottore riconosca la condizione velocemente. In ogni caso. il dottore può anche esaminare le perdite vaginali tramite microscopio, per confermare la diagnosi.

Di regola, la vaginosi batterica sparirà senza bisogno di un trattamento, poiché il corpo è capace di ripristinare da solo l'equilibrio della vagina. Se soffri di vaginosi batterica, ma non hai fastidi gravi dovuti ad essa, un trattamento non è necessario.

Tuttavia, se i sintomi continuano e ti creano disagio, un dottore può prescriverti degli antibiotici. Dovresti evitare di bere alcolici durante il trattamento, dato che questi potrebbero avere un effetto avverso. Se si è in una coppia, non bisogna che entrambi ricevano trattamento in caso di vaginosi batterica. 

Se usi una spirale intrauterina e sei spesso affetta da vaginosi batterica, potresti provare a rimuoverla e valutare se la situazione migliora. Prima di decidere se rimuoverla, potresti prima provare ad usare il preservativo. 


La vaginosi batterica è contagiosa?

La vaginosi batterica non è contagiosa tra uomo e donna, ma può essere trasmessa tra donne, in caso di attività sessuale. 

Il preservativo può proteggerti dalla vaginosi batterica - anche usato su un sex toy condiviso. Lavarsi le mani e usare guanti di lattice può prevenire la trasmissione tra donne.


Possibili conseguenze della vaginosi batterica

Per le donne incinte con precedenti di parti pretermine, i segnali di vaginosi batterica vanno esaminati e trattati con cura, poiché la condizione potrebbe aumentare il rischio di rottura prematura delle membrane e quindi di parto prematuro. La vaginosi batterica non viene considerata un problema nelle donne incinte che non hanno problemi pregressi. 

La vaginosi batterica può aumentare il rischio di infezioni addominali dopo un aborto chirurgico, ed eventuali sintomi della condizione vanno trattati in connessione con l'aborto chirurgico.


Trattamento della vaginosi batterica

Circa il 30% dei casi di vaginosi batterica si risolve da solo, grazie alle difese naturali del nostro corpo. Se questo non è il tuo caso, dovresti consultare il tuo dottore.

Gli effetti del trattamento, però, potrebbero non durare a lungo. Una donna su tre che ha ricevuto trattamento, ne ha bisogno di nuovo dopo pochi mesi.

Nonostante siano disponibili trattamenti non antibiotici, molto probabilmente il tuo dottore ti prescriverà degli antibiotici per trattare la vaginosi batterica.

La vaginosi batterica può essere trattata tramite metronidazolo o clidamicina, sotto forma di pillole o gel vaginale. Non c'è differenza negli effetti di questi trattamenti, ma c'è un maggior rischio di ricaduta dopo cicli più brevi di trattamento. Nonostante un trattamento efficace, una ricaduta si osserva nel circa 30% dei casi.

Non esistono documentazioni riguardanti gli effetti dei trattamenti con preparati all'acido lattico o ai lactobacilli.

Non c'è neanche alcuna documentazione sui trattamenti ai partner maschili.

L'alternativa agli antibiotici è utilizzare prodotti naturali che ripristinino il pH naturale della vagina, e che abbiano pochi o nessun effetto collaterale. Questi prodotti naturali devono abilitare i batteri benefici e ristabilire l'equilibrio della flora presente nell'ambiente vaginale.

3 prodotti contro il fastidio intimo

Cura dell'igiene intima per prevenire secchezza, cattivo odore, prurito o altri fastidi intimi

€29,99

L'igiene intima generale è importante

Se sei turbata da prurito, pizzicore, secchezza, odore e irritazione nelle parti intime, questo è il modo del tuo corpo di gridare aiuto. Puoi trovare un valido aiuto contro i tuoi problemi intimi nel kit per la cura dell'igiene intima contenente Femigel e Femi Daily. I sintomi nelle parti intime possono essere sia imbarazzanti che molto irritanti, e richiedono un'attenta cura.

Femigel e Femi Daily ti forniscono entrambi la cura di cui la tua pelle ha bisogno per liberarsi dal fastidio intimo. Insieme, i prodotti funzionano da primo soccorso, così che tu ti senta fresca e pulita nelle parti intime. Femigel e Femi Daily sono a pH regolato, per aiutarti a ricreare un ambiente sano e naturale nelle parti intime. Femi Daily è un gel naturale per la cura dell'igiene intima, e funziona precisamente allo stesso modo in cui una crema corpo si prende cura quotidianamente del tuo corpo.

Per un miglior risultato, ti consigliamo di usare Femigel due volte al giorno. Dopo Femigel, puoi utilizzare Femi Daily una o due volte al giorno per ottenere il massimo giovamento. I prodotti sono adatti all'uso quotidiano, poiché contengono principi attivi naturali al 100%.

3 prodotti contro il fastidio intimo

Cura dell'igiene intima per prevenire secchezza, cattivo odore, prurito o altri fastidi intimi

€29,99