Rosacea – Come trattare e prevenire la rosacea sul viso

Ultimo aggiornamento: 22/12/2022

La rosacea è una condizione cutanea comune che colpisce molte persone. Questa condizione della pelle è fastidiosa e imbarazzante, ma fortunatamente esistono valide opzioni di trattamento e prevenzione per chi soffre di rosacea.

Qui puoi leggere di più sulla condizione, sui sui sintomi e sul perchè alcune persone ne soffrono. 

» Vai direttamente al trattamento 

Letto da Anne Thestrup Meimbresse

Anne, Farmacia di Varde, Danimarca
Anne ha conseguito un Master in Farmacia presso l'University of Southern Denmark e lavora come farmacista presso la farmacia di Varde da diversi anni, consigliando sia i clienti che i medici sull'uso corretto dei prodotti medicali. Qui puoi vedere il profilo di Anne.

Che cos'è la rosacea?

La pelle è il nostro più grande organo - e anche uno dei più importanti! È proprio la pelle, infatti, che protegge il corpo dall'ambiente esterno e la sua funzione principale è quella di agire come isolante termico, effettuando un effetto regolatore della temperatura, oltre a proteggere l'organismo da shock e dall acqua. Per questo, è importantissimo prendersi cura della propria pelle.

La rosacea è una malattia della pelle del viso. Tipicamente, questa si presenta come una condizione infiammatoria simile a un eruzione cutanea formata  da piccoli brufoli rossi e infiammati sulla pelle, vasi sanguigni dilatati e un arrossamento generale del viso. Per questo, la rosacea viene anche chiamatya acne rosacea. La rosacea è una dermatosi cronica della cute, il che significa che chi ne soffre affronta una disagio a lungo termine, che spesso si ripresenta. Tuttavia, questa condizione può essere trattata e prevenuta.

L'arrossamento inizia tipicamente al centro del viso e può peggiorare nel tempo. Spesso, le eruzioni cutanee peggiorano e diventano più evidenti dopo fattori scatenanti come mangiare cibi piccanti, prendere il sole e bere alcol.

Vai direttamente a: Trattamento della rosacea


A chi viene la rosacea?

Se appartenete al gruppo di persone che soffrono di rosacea, fate parte di una statistica che in Italia conta il 7-8% della popolazione adulta. Questa malattia può colpire chiunque, sia uomini che donne, anche se le donne tendono a contrarre la malattia della pelle più spesso. Infatti, ben due pazienti su tre affetti da questa patologia cutanea sono donne.

Su scala mondiale, l'incidenza della rosacea varia, datp che questa colpisce in modo maggiore nelle popolazioni con la pelle chiara, mentre le persone con la pelle più scura ne sono colpite molto raramente.

L'acne rosacea colpisce soprattutto le donne tra i 30 e i 50 anni. Nella maggior parte dei casi questa si manifesta alla fine dei vent'anni, anche se non si sono mai riscontrati problemi di infiammazioni cutanee come, ad esempio, l'acne.

Kit per il viso con pelle sensibile, arrossamento e rosacea

3 prodotti lenitivi che possono essere usati per calmare i sintomi della rosacea: detergente viso, siero alla vitamina B5 e crema idratante

€49,99 €54,99

Sintomi della rosacea

La rosacea è una patologia cutanea complessa, che può manifestarsi in diversi modi. Alcune persone hanno una rosacea lieve, mentre altre devono convivere con sintomi più marcati. Questa malattia cutanea può colpire il viso, il cuoio capelluto, il naso, il torace e il collo, spesso iniziando al centro del viso intorno agli occhi. Circa una persona su cinque affetta dalla malattia presenta i primi sintomi oculari prima che la patologia si manifesti a livello cutaneo.

Esistono diversi tipi di rosacea. Ognuno dei diversi tipi ha delle caratteristiche e dei sintomi distintivi.

Rosacea vascolare

Questa forma di rosacea è nota anche come rosacea eritemato-telangiectatica ed è riconosciuta come una forma lieve di rosacea, che si presenta con arrossamento e rossore del viso. Il rossore persistente del viso può anche essere accompagnato, in alcuni pazienti, dalla comparsa di vene e capillari più evidenti, in particolare intorno ai bordi del naso e sulle guance.

Rosacea infiammatoria

La rosacea papulo-pustolosa è una forma infiammatoria di rosacea. I suoi sintomi sono rossore cronico sul viso, eruzioni cutanee sotto forma di protuberanze rosse a gialle.

Queste protuberanze vengono chiamate pustole o papule, e possono essere scambiate per acne. Tuttavia alla base di queste protuberanze c'è una condizione infiammatoria diversa dall'acne.

Rosacea fimatosa

La terza forma di rosacea è chiamata anche con il nome di rinofima, che è il sintomo più evidente di questo tipo di rosacea. Il rinofima si presenta con cute ispessita e ingrossamento nella zona del naso. Il naso appare di color rosso sangue, con una pelle molto irregolare. La pelle del naso cresce eccessivamente e si ispessisce, estendendosi in alcuni casi alla pelle delle guance e della fronte.

Questa forma di rosacea conferisce al viso un aspetto gonfio a causa dell'eccesso di pelle che si forma. Il rinofima colpisce gli uomini nella stragrande maggioranza dei casi.

Rosacea oculare

La quarta forma di rosacea è chiamata rosacea oculare. La particolarità di questa tipologia è che non colpisce solo la pelle, ma anche gli occhi. La rosacea oculare scatena una serie di sintomi, che vanno dalla sensazione di avere qualcosa negli occhi, alla secchezza oculare, alla lacrimazione, alla sensazione di bruciore o prurito agli occhi.

Spesso, se si soffre di rosacea oculare, gli occhi appaiono come "iniettati di sangue" o arrossati sul bordo delle palpebre. Altri sintomi tipici sono l'orzaiolo, le palpebre gonfie e la sensibilità alla luce. Nei peggiori dei casi, una rosacea oculare non trattata può danneggiare in modo permanente la cornea e portare a problemi di vista e persino alla cecità.


Le 4 fasi della rosacea

La rosacea si manifesta 4 fasi progressive. Se la malattia non viene individuata e trattata nello stadio iniziale, questa andrà a progredire allo stadio successivo.

Qui di seguito puoi trovare una panoramica sui diversi sintomi nei 4 stadi.

1. Fase pre-rosacea

Il primo stadio, o meglio il pre-stadio, è tipicamente associato alla forma più lieve di rosacea chiamata rosacea vascolare o rosacea eritemato-telangiectatica.

In molti casi, lo stadio precursore della rosacea può durare diversi mesi o addirittura anni, durante i quali si verificano eruzioni cutanee con sintomi come rossore e calore sulla pelle del viso, cona una lieve sensazione di pizzicore.

In genere, queste eruzioni cutanee si verificano quando si mangiano cibi caldi e piccanti, quando si beve alcol, quando la pelle viene colpita dal freddo e dal caldo o a causa dello stress.

2. Fase vascolare

Dopo il pre-stadio, l'acne rosacea raggiunge il primo stadio di malattia vera e propria. In questa fase, si manifestano sintomi come arrossamento del viso crescente e cronico, soprattutto nella zona delle guance, della fronte e del mento.

Allo stesso tempo, in questa fase compare spesso anche una diffusa dilatazione vascolare del viso. Questa dilatazione, chiamata teleangectasia, fa si che i vasi sanguigni capillari diventino più visibili in superficie, creando un disagio estetico, oltre che al fastidio provocato dalla malattia stessa.

3. Fase infiammatoria

Nel terzo stadio (il secondo vero e proprio, se non si considera la pre-rosacea) la pelle del viso assume un arrossamento cronico, risultando gonfia e infiammata.

Questo stadio vede spesso la formazione di piccole papule e pustole, che non sono altro che foruncoli contenenti pus. Queste eruzaioni cutanee sono simili all'acne, il che è uno dei motivi per cui la rosacea viene anche chiamata acne rosacea.

Queste pustole infiammate compaiono più di frequente sulle guance.

4. Fase avanzata 

Nel quarto stadio, i sintomi sono simili a quelli del secondo stadio, ma in questa fase, il rossore, la dilatazione dei vasi sanguigni e le pustole sulla pelle aumentano e diventano ancora più gravi.

In alcune persone, il quarto stadio della rosacea può causare gonfiore, noduli e ispessimento della pelle. Ciò accade spesso nella zona del naso, e questi ispessimenti vengono chiamati rinofima. È proprio per questo che la rosacea fimatosa viene sempre attribuita alla terza fase.

Se la rosacea viene lasciata progredire, possono verificarsi tutti questi tipi di rosacea in successione. Se questa non viene trattata, i sintomi passeranno inevitabilmente da lievi a gravi. Per questo, è importante iniziare il trattamento il più presto possibile.

Vai direttamente a: Trattamento della rosacea


Rosacea - cause della malattia cutanea

Non esiste una causa diretta che provoca la rosacea. Questa è una condizione infiammatoria delle ghiandole sebacee, che colpisce principalmente quelle che si trovano su guance, mento e tra le sopracciglia. Non è mai stata documentata la presenza di batteri o funghi sulla pelle in connessione alla rosacea. Tuttavia, l'infiammazione irrita le ghiandole sebacee, causando la comparsa di protuberanze rosse e gialle, alterando i vasi sanguigni e rendendo la pelle arrossata.

Alcune ricerche sulla rosacea suggeriscono che questa condizione della pelle si verifica come risultato di un funzionamento anomalo del sistema immunitario. Tra le sue varie funzioni, il sistema immunitario è costruito anche per produrre proteine che combattono le infezioni della pelle, i batteri e i tessuti danneggiati.

Nel caso della rosacea, però, si verifica una vasodilatazione sulla pelle. Ciò vuol dire che i muscoli dei vasi sanguigni iniziano a rilassarsi, provocando la dilatazione dei vasi e lo sviluppo di vasi sanguigni visibili superficialmente.

Anche la presenza degli acari Demodex è stata connessa alla rosacea. Infatti, è stato visto che le persone affette da rosacea hanno livelli più elevati di acari demodex sulla pelle rispetto al resto della popolazione. L'acaro Demodex è sia un tipo di acaro presente vicino ai follicoli piliferi, che nelle ghiandole sebacee.

Sebbene non esistano prove scientifiche che indivuino una causa ultimativa per lo sviluppo della rosacea, sono note alcune condizioni che possono aggravare questa malattia della pelle:

  • Calore e freddo
  • Esposizione al sole
  • Cibo speziato e piccante
  • Alcool
  • Farmaci vasodilatatori
  • Stress

    Cura della rosacea

    La rosacea può essere trattata in diversi modi. Nei casi leggeri e non gravi, di solito, è sufficiente un trattamento efficace con creme specifiche, ottenibili in farmacia tramite ricetta medica.

    Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario trattare la rosacea con dei medicinali, per eliminare l'infezione. Questo trattamento viene spesso integrato con l'uso di creme che di solito si consiglia di continuare a usare anche dopo la fine del trattamento antibiotico.

    Nei casi gravi e per le alterazioni cutanee più marcate, il medico potrebbe trattare il problema con pillole diverse, se il trattamento antibiotico dovesse dimostrarsi inefficace.

    Trattamento laser

    Se i vari vasi sanguigni scoppiati e dilatati a causa della rosacea causano problemi, potrebbe essere una buona idea utilizzare un trattamento laser a luce pulsata. Questo tipo di trattamento è molto efficace per ridurre l'aspetto arrossato che i vasi sanguigni dilatati conferiscono alla pelle. 

    IPL è l'abbreviazione di Intense Pulsed Light (Luce Pulsata Intensa). In questo tipo di laser il fascio di luce colpisce le strutture rosse, come i vasi sanguigni. Questi vengono distrutti dall'elevata quantità di energia e di luce, il che ne causa la contrazione. Se ci si sottopone al trattamento con il laser IPL, è importante non avere precedenti scottature solari, poiché ciò aumenta il rischio che, durante la seduta lase, la tua pelle venga ustionata. Pertanto, nelle settimane precedenti il trattamento laser, è consigliabile non esporsi il sole o visitare il solarium.

    Cura della pelle con rosacea – Cosa fare da soli

    Un'integrazione ai trattamenti medici è la cura autonoma della pelle per lenire e ridurre i sintomi della rosacea autonomamente. La cosa più importante per ridurre la rosacea è incorporare una buona routine di skincare con buoni prodotti per la cura della pelle. Ciò vuol dire mantenere la pelle ben pulita, detergendola mattina e sera con prodotti delicati e terminando con una crema idratante non troppo grassa, per chiudere i pori.

    Ti consigliamo, ad esempio, di usare il detergente Face Wash e la crema viso Face Cream di Australian Bodycare nella tua routine quotidiana di skincare. Il detergente purifica la pelle delicatamente e in profondità, eliminando sporco e impurità, senza irritare. La crema viso è una crema leggera che idrata a fondo la pelle senza ungerla. Questa penetra rapidamente nella pelle, andando a rafforzare e lenire la cute.

    Entrambi i prodotti possono essere utilizzati sia la mattina che la sera. Sia il detergente che la crema sono ricchi di ingredienti nutrienti e naturali, incluso il Tea Tree Oil australiano, che svolge un ruolo particolarmente importante, in quanto possiede specifiche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

    Ti consigliamo, inoltre, di integrare la routine con il nostro siero al pantenolo, Panthenol Serum. Il siero contiene anche niacinamide, che ha effetti benefici sulla rosacea.

    Kit per il viso con pelle sensibile, arrossamento e rosacea

    3 prodotti lenitivi che possono essere usati per calmare i sintomi della rosacea: detergente viso, siero alla vitamina B5 e crema idratante

    €49,99 €54,99

    Consigli di alimentazione per la rosacea

    La dieta svolge un ruolo importante nel trattare la rosacea. Ovviamente, la dieta da sola non può curare questa condizione della pelle, ma può contribuire a migliorarla in modo significativo. Cerca di creare un piano alimentare e un'alimentazione con tanti alimenti antinfiammatori. I cibi alcalini, in particolare, aiutano a sconfiggere le infiammazioni dell'organismo e della pelle.

    Tra gli alimenti altamente alcalini possiamo trovare cavolo, cetriolo, broccoli e fagioli. Tra gli alimenti moderatamente alcalini, invece, troviamo avocado, barbabietola, cavolo, aglio, ravanelli, pomodoro, zenzero e lattuga.

    Per rafforzare i vasi sanguigni della pelle, poi, puoi consumare melograno, ribes nero, anguria e olio d'oliva, tutti alimenti che hanno un effetto rinforzante diretto sui vasi sanguigni.

     


    Prevenzione della rosacea

    Il miglior trattamento è sempre la prevenzione, e questo vale anche per la rosacea. Ecco perché è possibile adottare attivamente una serie di misure per ridurre il rischio di svilupparla. Queste misure includono l'adozione di una buona routine di skincare sia mattina che sera, per ripulire la pelle da sporco e impurità. Un detergente delicato è uno dei mezzi di prevenzione più importanti, così come una buona crema per il viso.

    Crema per rosacea

    Una crema idratante ottimale per la rosacea si non deve essere troppo grassa e non deve andare a ostruire i pori e le ghiandole sebacee. Cerca una crema dalla consistenza leggera, che fornisca la giusta idratazione. Se la crema scelta non è già dotata di protezione solare, è consigliabile aggiungere una protezione solare priva di olio, con un fattore minimo di protezione pari a 30 in estate (e un fattore inferiore in inverno).

    Se usi make-up, evita di applicare sul viso un fondotinta pesante. Questo, infatti, intasa la pelle facilmente e non la lascia respirare. Utilizza, invece, un fondotinta più leggero che non si depositi come una maschera sulla pelle, ma che la faccia "respirare". Puoi anche utilizzare una cipria o un fondotinta minerale che lascino traspirare la pelle attraverso il trucco.

     

    Alimentazione e stile di vita

    Per prevenire la rosacea, puoi evitare di bere bevande calde e alcolici. Allo stesso tempo, è bene evitare i cibi piccanti, che possono contribuire alla comparsa di problemi cutanei.

    Inoltre, evita di fumare e cerca sempre di seguire una dieta sana e variata, con una quantità ridotta di zuccheri e molte verdure che hanno proprietà antinfiammatorie. Rallenta e riduci il tuo livello di stress trovando un ritmo che ti dia pace nella vita quotidiana.

     


    FAQ - domande frequenti sulla rosacea 

    Cos'è rosacea?

    La rosacea è una malattia cronica della pelle che può manifestarsi sia in forma lieve che grave, con arrossamenti del viso, vasi sanguigni dilatati e protuberanze rosse, gialle e infiammate. Viene anche chiamata acne rosacea e, se non trattata, la condizione progredisce nel tempo fino a provocare un disagio cutaneo più marcato. Sia gli uomini che le donne possono ammalarsi di rosacea.

    Qual è l'aspetto della rosacea?

    La rosacea può manifestarsi in diversi modi a seconda del tipo e della sua fase. Nella forma lieve, la condizione si manifesta con arrossamento e calore sulla pelle, con vasi sanguigni dilatati. Nei casi più gravi, la pelle è arrossata e presenta anche delle papule o pustole gialle. Nei casi più estremi, la rosacea porta addirittura a una crescita eccessiva di pelle sul naso, che può dare al naso un aspetto simile a un nodulo.

    Quali sono le cause della rosacea?

    Non esiste una risposta o una prova scientifica definitiva sul perché alcune persone si ammalino di rosacea. Tuttavia, diverse ricerche suggeriscono che la condizione potrebbe essere causata da un funzionamento anomalo del sistema immunitario e da un alto livello di acari Demodex, i quali sono acari che crescono sui peli.

    Si può eliminare la rosacea in modo permanente?

    La rosacea è una malattia cronica della pelle che tende ad essere recidiva. Ecco perché non è possibile liberarsene in modo permanente. Ciò non significa che non esistano valide opzioni per trattare e ridurre significativamente i sintomi, in modo da non notare quasi più la condizione.

    Kit per il viso con pelle sensibile, arrossamento e rosacea

    3 prodotti lenitivi che possono essere usati per calmare i sintomi della rosacea: detergente viso, siero alla vitamina B5 e crema idratante

    €49,99 €54,99


    Per ulteriori domande su questo argomento ti consigliamo di consultare il tuo medico.