Brufoli in testa - scopri le cause e previeni i brufoli sul cuoio capelluto

Ultimo aggiornamento: 17/11/2022

Ti è mai capitato di grattarti la testa e notare dei brufoli? Le cause dei brufoli in testa possono essere diverse e comprendere soluzioni diverse.

Per fortuna, identificando la causa scatenante dei brufoli sulla cute, potrai finalmente trattare e prevenire brufoli, forfora e prurito.

Vai a: Trattamento per i brufoli in testa

Letto da Anne Thestrup Meimbresse

Anne, Farmacia di Varde, Danimarca
Anne ha conseguito un Master in Farmacia presso l'University of Southern Denmark e lavora come farmacista presso la farmacia di Varde da diversi anni, consigliando sia i clienti che i medici sull'uso corretto dei prodotti medicali. Qui puoi vedere il profilo di Anne.

Sintomi dei brufoli in testa

Poiché esistono molti fattori o disturbi diversi che possono causare foruncoli, cisti, acne, brufoli e arrossamenti sul cuoio capelluto, anche la manifestazione dei sintomi può essere diversa.

Di solito, i brufoli in testa si presentano come piccoli rigonfiamenti dolorosi e pruriginosi sul cuoio capelluto. A volte, questi brufoli assumono un aspetto squamoso e infiammato, ed un colore rosso vivo.

Alcune persone notano anche un incremento della cute grassa e i capelli unti, nonostante li lavino regolarmente.

Inoltre, è possibile sia che i brufoli interessino tutto il cuoio capelluto, che appaiano soltanto alcuni brufoli dolorosi lungo l'attaccatura dei capelli sulla fronte o la nuca.

Se i brufoli in testa sono presenti da molto tempo, inoltre, potrebbero aver colpito i follicoli piliferi circostanti, indebolendo le radici e la crescita dei capelli.

Quando l'infiammazione del cuoio capelluto è estesa e il prurito diventa costante, ripetendosi negli stessi punti, si può anche essere soggetti alla perdita di capelli nell'area circostante.

Confezione doppia contro i brufoli in testa

Scrub per il cuoio capelluto e Shampoo al Tea Tree Oil contro la brufoli cuoio capelluto

€29,99

Brufoli in testa che prudono

I brufoli che sono il risultato di acne o follicolite del cuoio capelluto, appaiono piccoli e pruriginosi. Tuttavia, questi brufoli in testa possono avere diverse intensità ed essere:

  • Leggeri, il che comprende punti neri e punti bianchi
  • Moderati, incluse papule o pustole visibili sulla superficie della pelle
  • Gravi, compresi noduli e cisti sottopelle

Se non trattata, l'acne grave del cuoio capelluto può progredire fino a formare croste, che possono poi lasciare cicatrici permanenti.

Il più delle volte, i brufoli della cute possono essere trattati con prodotti da banco; tuttavia, se il brufolo non è ancora scomparso e pensi che possa essere sintomo di un altro problema, ti consigliamo di consultare il tuo medico.

Capire l'aspetto e la disposizione dei brufoli in testa può aiutare a diagnosticare la causa del problema, contribuendo quindi al trattamento e alla prevenzione del problema per il futuro.

Leggi anche: Tea Tree Oil, brufoli e problemi cutanei - funziona?


Elimina i brufoli in testa

I brufoli, di solito, compaiono durante l'adolescenza. per la maggior parte delle persone, i brufoli scompaiono una volta passata la pubertà. A volte, però, succede che i brufoli persistano dopo l'adolescenza, per tutta l'età adulta. Molte persone combattono con i brufoli - sul viso, sul cuoio capelluto e sul corpo - e per questo esistono moltissimi prodotti sul mercato, che promettono di eliminare i brufoli in un istante.

Purtroppo, miracoli del genere non sono realistici. La cosa migliore che puoi fare per eliminare punti neri e brufoli è detergere e prenderti cura della tua pelle accuratamente, ogni giorno. Puoi farlo utilizzando dei buoni prodotti per il viso, se i tuoi brufoli non sono così gravi da richiedere l'intervento di un medico.  

In seguito, i nostri consigli per evitare e prevenire i brufoli in testa.

1) Previeni l'ostruzione dei pori

Il modo migliore per trattare i brufoli in testa è prevenire l'ostruzione dei pori. L'ostruzione dei pori e, di conseguenza, lo sviluppo di foruncoli e brufoli in testa, è causata dall'accumulo di sebo e residui di prodotti chimici.

Cerca di evitare o ridurre al minimo l'uso di prodotti a base di olio, come cere e pomate. Se hai necessità di usare questo tipo di prodotti, cerca di utilizzare uno shampoo purificante (o un shampoo chiarificante) per il lavaggio dei capelli, il che contribuisce a ridurre l'accumulo di residui.

2) Mantieni la cute pulita

Mantenere pulito il cuoio capelluto è tanto essenziale quanto utilizzare i prodotti giusti. Gli esperti consigliano di lavare i capelli un giorno sì e uno no, ma sempre in caso di esercizio fisico, per evitare che il sudore ostruisca i follicoli piliferi della cute.

3) Ricorri al tuo medico

La follicolite del cuoio capelluto può essere trattata con shampoo e farmaci da banco, oppure con creme steroidee delicate. Se hai provato rimedi da banco ma pensi che non stiano producendo l'effetto che dovrebbero, un consulto medico è consigliato. Infatti, in alcuni casi potrebbero essere necessari farmaci con prescrizione, come nel caso di trattamenti antibiotici.

Molte soluzioni per il trattamento della follicolite del cuoio capelluto e i brufoli in testa sono considerate spiacevoli e maleodoranti. Tuttavia, questi trattamenti medici possono aiutare a tenere il disturbo della cute sotto controllo. Shampoo e creme professionali possono essere prescritti dal medico o essere disponibili da banco, ma spesso occorrono alcune settimane per vedere dei risultati.

4) Usa lo shampoo giusto e uno scrub delicato 

Se sospetti che la causa dei brufoli in testa possa provenire dal tuo shampoo o balsamo correnti, puoi provare a usare prodotti che siano adatti al cuoio  capelluto grasso e contengano uno o più dei seguenti ingredienti:

  • Acido salicilico, che esfolia le cellule morte in modo che non possano penetrare nei pori e causare acne. Questo ingrediente può fornire sollievo dal prurito, tuttavia è noto che l'acido salicilico abbia un effetto disidratante sulla pelle e che, in alcuni soggetti, possa causare spiacevoli effetti collaterali come una sensazione di bruciore o dolore sul cuoio capelluto, o arrossamento e desquamazione della pelle.
  • Tea Tree Oil, un olio essenziale con note proprietà antibatteriche. L'olio di Melaleuca alternifolia è un eccellente detergente e purificatore dei pori, poiché rimuove lo sporco e le cellule morte. Assicurati di diluire sempre l'olio di Tea Tree prima di applicarlo sul cuoio capelluto, poiché usarlo puro potrebbe peggiorare l'irritazione sui brufoli.

Per evitare di danneggiare la cute ulteriormente, ti consigliamo di usare il Tea Tree Oil in forma già diluita e calibrata per il cuoio capelluto, scegliendo uno shampoo adatto alla cute irritata e a problemi come brufoli, secchezza, forfora o dermatite seborroica. Lo shampoo Hair Clean di Australian Bodycare ha un'azione purificante e lenitiva sul cuoio capelluto, lasciandolo pulito e protetto dall'azione di batteri indesiderati.

Per combattere i brufoli in testa puoi anche utilizzare un delicato scrub per il cuoio capelluto, che depuri e si prenda cura della pelle in modo efficace. Scalp Scrub di Australian Bodycare rimuove le cellule morte efficacemente, eliminando anche lo sporco accumulato e le rimanenze dei prodotti di styling, in modo delicato.

Confezione doppia contro i brufoli in testa

Scrub per il cuoio capelluto e Shampoo al Tea Tree Oil contro la brufoli cuoio capelluto

€29,99

5) Spazzola i capelli regolarmente

Anche spazzolare i capelli regolarmente può contribuire a esfoliare e rimuovere l'accumulo di cellule morte dal cuoio capelluto. Se soffri già di acne e brufoli in testa, assicurati di spazzolare i capelli delicatamente dato che una spazzolatura troppo aggressiva potrebbe causare irritazioni e infezioni.

Ulteriori informazioni su: Prurito in testa: 6 cause comuni e rimedi

Video: Come utilizzare i prodotti di Australian Bodycare contro i brufoli in testa - Guida passo per passo


Cause dei brufoli in testa

Gli sfoghi che si verificano sul cuoio capelluto sono meno comuni dei brufoli che compaiono sul viso, sulla schiena o sulle spalle. Tuttavia, se ne soffri non significa che tu abbia una problema serio: nella maggior parte dei casi, i brufoli in testa sono innocui, anche se è possibile che siano sintomo di un problema di salute di fondo da risolvere.


Cosa causa i brufoli?

Se ti stai chiedendo "perché ho i brufoli in testa?", leggi la seguente lista che ne elenca alcune delle cause più comuni:

1) Dermatite seborroica

Questo è un disturbo della pelle piuttosto comune, che colpisce principalmente il cuoio capelluto. Chi ne soffre presenta spesso un cuoio capelluto secco e squamoso, il che viene comunemente identificato come forfora.

La dermatite seborroica può interessare anche altre parti del corpo che sono spesso grasse come il viso, i lati del naso, le sopracciglia, le orecchie, le palpebre e il torace.

Il più delle volte, la dermatite seborroica si risolverà senza bisogno di trattamenti, ma in caso contrario, usando un sapone o shampoo delicato per l'igiene quotidiana della parte interessata può ridurre l'untuosità e l'accumulo di pelle morta.

La causa esatta della dermatite seborroica è sconosciuta, ma è sicuro che i geni e gli ormoni hanno un ruolo nello sviluppo della dermatite seborroica. Chiunque, indipendentemente dall'età o dal sesso, può sviluppare questo disturbo. I sintomi più comuni sono arrossamento, prurito, untuosità o gonfiore della pelle e la comparsa di scaglie simili a croste bianche o giallastre.

Per saperne di più, vedi: Come eliminare la forfora

2) Follicolite

Questo disturbo è un'infiammazione dei follicoli piliferi e può verificarsi in qualsiasi parte del corpo dove crescano i peli. Tuttavia, la follicolite si riscontra più di frequente nelle aree dove cresce la barba e sul cuoio capelluto.

La follicolite compare quando i follicoli piliferi si infiammano a causa di qualche irritazione, come ad esempio dopo la rasatura, o perché i follicoli piliferi risultano occlusi per qualche motivo.

Se i follicoli piliferi vengono danneggiati, questi diventano più suscettibili alle infezioni. In molti casi la follicolite compare poiché i follicoli danneggiati vengono infettati dal batterio Staphylococcus aureus, che causa pustole bianche e pruriginose o brufoli intorno ai follicoli stessi.

Queste pustole e brufoli vanno, infine, a formare delle croste e, nei casi più gravi, alcuni soggetti finiscono per sviluppare bolle contenenti pus.

3) Follicoli piliferi e pori ostruiti

È ormai risaputo che i brufoli sono il risultato spiacevole dell'avere i pori ostruiti. Ciò può verificarsi quando nei pori penetrano batteri, cellule morte o oli naturalmente presenti nei capelli che, di solito, hanno la funzione di mantenere la pelle idratata (questi oli sono conosciuti come sebo).

Le cellule morte e il sebo che non riescono a fuoriuscire dai pori possono portare allo sviluppo di acne.

Altre cause dei pori ostruiti comprendono:

  • Accumulo di residui di shampoo, gel, lacca o altri prodotti per i capelli.
  • Cuoio capelluto sporco dovuto a lavaggio dei capelli non abbastanza frequente.
  • Il non lavare i capelli dopo l'esercizio fisico, il che provoca l'ostruzione dei pori da parte del sudore.
  • Indossare cappelli o altri accessori che fanno attrito sul cuoio capelluto.

4) Infezioni batteriche e fungine

Le forme più gravi di brufoli in testa sono causate da batteri o funghi che penetrano nei pori. Queste infezioni del cuoio capelluto possono causare dolore e arrossamenti, o fuoriuscita di pus dai brufoli.

La tinea capitis, nota anche come tigna del cuoio capelluto, è una comune micosi in testa che viene provocata da diversi tipi di funghi dermatofiti. Questa infezione può causare sulla testa desquamazione a chiazze tondeggianti e arrossate. Questa forma di fungo può progredire rapidamente, se non viene trattata in tempo.

Le chiazze causate dalla tigna sono dolorose, producono un prurito continuo, e a volte contengono pus.

5) Squilibri ormonali

Gli ormoni possono contribuire alle eruzioni cutanee sul cuoio capelluto, provocando iperattività nelle ghiandole sebacee. Questo aumento della produzione di sebo sul cuoio capelluto può causare l'ostruzione dei pori, il che porta alla comparsa di brufoli in testa.

Spesso gli squilibri ormonali si osservano negli adolescenti che stanno attraversando la pubertà o nelle donne durante il ciclo mestruale. Tuttavia, questo può anche essere sintomo di una patologia sottostante.

LEGGI ANCHE: Come eliminare i brufoli e prevenirli in futuro


FAQ - Domande frequenti sui brufoli in testa

Quali sono le cause dei brufoli in testa?

I brufoli della cute possono essere causati da fattori e disturbi differenti, più o meno comuni o innocui, ma in genere provocano prurito e fastidio. I brufoli possono essere causati da disturbi come dermatite seborroica, follicolite, infezioni, pori ostruiti, squilibri ormonali o altri problemi della pelle.


Come eliminare i peli incarniti sulla cute?

peli incarniti possono essere causati dalla follicolite. I follicoli piliferi colpiti appaiono come macchie rosse in rilievo e irritate, che diventando pruriginose e causano disagio. I peli incarniti possono essere trattati applicando impacchi caldi sulla zona interessata per dieci minuti, due volte al giorno, in modo da attirare i peli sotto pelle il più vicino possibile alla superficie.

L'applicazione di un olio essenziale come il Tea Tree Oil, oppure l'uso di uno scrub esfoliante delicato può ridurre il gonfiore, il prurito e l'irritazione nella parte interessata.


Come eliminare i brufoli del cuoio capelluto?

I brufoli in testa possono provocare prurito e persino dolore. Tuttavia, questi sintomi sono facilmente trattabili con shampoo specifici, contenenti ingredienti antibatterici come il Tea Tree Oil. Per prevenire l'ulteriore comparsa di acne sul cuoio capelluto, dovresti evitare prodotti per capelli a base oleosa e lavarli con la giusta frequenza, in modo che i pori rimangano liberi e i brufoli non riescano a svilupparsi.


Perché ho la cute sensibile?

Spesso, disturbi come psoriasi, infezioni batteriche o fungine sono causa di dolore  e sensibilità sul cuoio capelluto. È possibile che queste problematiche non presentino altri sintomi visibili, ma sono di frequente accompagnate da desquamazione del cuoio capelluto.


I brufoli in testa possono causare la caduta dei capelli?

È possibile, ma molto accade raramente, che i brufoli sul cuoio capelluto possano causare la caduta di capelli. Se è in atto un'infiammazione intensa del cuoio capelluto, però, questa può portare alla caduta dei capelli. Inoltre, se si creano cicatrici, la perdita di capelli può diventare permanente. Ciò vuol dire che i casi più gravi di disturbi come la follicolite che colpiscono i follicoli piliferi, se non trattati, possono portare alla perdita permanente dei capelli.


La forfora provoca brufoli in testa?

Di solito, la forfora è associata a un cuoio capelluto irritato e molto pruriginoso. Grattando troppo il cuoio capelluto c'è la possibilità che la cute venga danneggiata e che compaiano brufoli in testa.

Per ulteriori informazioni sulle cause e le opzioni di trattamento di eventuali brufoli o protuberanze presenti sulla cute, puoi rivolgerti ad un farmacista o al tuo medico curante.


I brufoli in testa sono pericolosi?

Nella maggior parte dei casi, le cause di questi disturbi sono relativamente innocue e non richiedono cure specialistiche. Se noti, però, che il tuo cuoio capelluto è particolarmente irritato o se stai iniziando a perdere capelli, ti consigliamo di fissare un appuntamento medico per escludere eventuali malattie della pelle che potrebbero essere alla base del problema.

Confezione doppia contro i brufoli in testa

Scrub per il cuoio capelluto e Shampoo al Tea Tree Oil contro la brufoli cuoio capelluto

€29,99